informazioni & consigli nutrizionali

COME FARE UNA SPESA INTELLIGENTE – partendo dal menu settimanale e una dispensa organizzata

Se il nostro stato di salute dipende strettamente da come nutriamo il nostro organismo, ciò che mangiamo dipende esattamente da ciò che compriamo al supermercato!

In questo articolo vi vorrei dare qualche utile consiglio per cominciare a fare una spesa intelligente, comprando prodotti più salutari di cui si ha realmente bisogno, senza farsi ingannare dalle pubblicità e senza rimanere intrappolati dalle proprie abitudini.

Spesso infatti non si dà troppa importanza al momento in cui si fa la spesa. Quando il frigo è vuoto e la dispensa scarseggia ci si ritrova costretti ad andare al supermercato, controvoglia e con poco tempo a disposizione. I prodotti acquistati sono quasi sempre gli stessi, scelti per abitudine in base al gusto, al prezzo e alla praticità.

Ma conosciamo davvero ciò che compriamo e mangiamo quotidianamente?

L’offerta alimentare è così vasta e differenziata che può essere difficile orientarsi e scegliere gli alimenti più salutari e appropriati alle proprie esigenze nutrizionali. Ecco perché può essere utile farsi guidare almeno una volta tra le labirintiche corsie del supermercato per individuare gli alimenti più genuini (da preferire) e quelli troppo elaborati spesso ipercalorici ma poveri di nutrienti (da evitare).

Il primo vero passo per cambiare le proprie abitudini alimentari consiste proprio nel modificare il nostro modo di fare la spesa.  Dare la giusta importanza a questo momento e dedicarci il tempo necessario, ma soprattutto imparare a conoscere gli alimenti e quindi a sceglierli consapevolmente.

Prima di tutto, per capire meglio cosa si deve acquistare al supermercato è bene capire cosa si vuole mangiare nei giorni successivi, quindi organizzare una sorta di menu settimanale.

Come pianificare un menu settimanale

Torna utile in questo caso pianificare dei pasti che si ispirino al PIATTO SANO DI HARVARD di cui vi ho parlato in questo articolo.

Quindi preparare dei pasti salutari che prevedano:

  • una porzione di cereali, preferibilmente integrali
  • una porzione di proteine (carne, pesce, uova)
  • una porzione abbondante di verdure, preferibilmente fresche e di stagione e se gradito un frutto

Per nutrire anche i nostri sensi, a questi elementi di base, aggiungere:

  • creatività
  • varietà
  • gusto e profumo
  • colore (vi ricordate i famosi 5 colori?!)

Unendo insieme tutti questi ingredienti sono sicura che riuscirete a realizzare ogni giorno dei piatti che faranno bene alla vostra salute e daranno grandi soddisfazioni al vostro spirito!

La pianificazione del menu settimanale può in alcuni casi essere un momento in cui coinvolgere tutta la famiglia e decidere insieme quali ricette preparare, impegnandosi durante la settimana a seguire un’alimentazione più equilibrata e salutare, e magari concedendosi uno sfizio nel fine settimana (che diventa quindi un “extra programmato”).

5 consigli per fare una spesa intelligente

  1. FARE LA LISTA DELLA SPESA in base al menu pensato per la settimana successiva e a ciò che manca in dispensa (consulta la lista degli ingredienti che non possono mai mancare in casa, che trovi qui sotto). Fare attenzione ai prodotti in promozione: prenderli solo se ci sono anche nella lista della spesa, altrimenti, resistete alla tentazione di quei biscotti a metà prezzo (è giusto prestare attenzione ai prezzi ma spesso quello che non si paga con i soldi si ripaga poi a caro prezzo con la salute). UN CONSIGLIO: SE CI SI VUOLE CONCEDERE UNO SFIZIO, INSERIRLO NELLA LISTA DELLA SPESA: SARÀ GRATIFICANTE POTERLO METTERE NEL CARRELLO E SARÀ PIÙ FACILE RESISTERE A TUTTE LE ALTRE TENTAZIONI!
  2. Andare a FARE LA SPESA DOPO MANGIATO, dopo aver fatto colazione o merenda o se si può dopo pranzo: questo è anche l’orario migliore in cui c’è meno gente al supermercato quindi si può fare la spesa tranquillamente, prendendosi tutto il tempo per “studiare” i vari prodotti e leggere bene le etichette!
  3. A proposito: LEGGERE LE ETICHETTE è il punto n. 3 di questa lista ma dovrebbe essere al n.1! è infatti davvero importante informarsi bene su ciò che si sta mangiando, quindi imparare a leggere la lista ingredienti e la tabella nutrizionale, oltre a interpretare correttamente gli slogan promozionali e i claim salutistici ove presenti.
  4. Se possibile, ANDARE AL MERCATO per gli acquisti di prodotti freschi e locali come la frutta e la verdura (qui sotto trovate una pratica tabella delle stagionalità da scaricare) e DAL MACELLAIO E IN PESCHERIA di fiducia per l’acquisto di carne e pesce di qualità. 3 VANTAGGI: questa abitudine sarà d’aiuto, oltre che per l’ambiente, anche per chi sta seguendo una dieta poiché in questi posti è praticamente impossibile rischiare di fare acquisti superflui o poco salutari come potrebbe capitare in un supermercato che offre di tutto! Infine, altro vantaggio: nessuna etichetta da leggere! Frutta, verdura, cereali e legumi che si acquistano al mercato oltre a carne e pesce sono infatti tutte materie prime, da preferire di gran lunga rispetto a qualsiasi prodotto confezionato che riporti un’etichetta e una lista ingredienti.
  5. PENSARE ALL’AMBIENTE: andare a fare la spesa al mercato o macellaio vicino casa, magari a piedi o in bicicletta, puntando quindi sui prodotti locali e senza imballaggi; fare acquisti ragionati in base alla reale necessità evitando gli eccessi (di nuovo torna utile la lista della spesa); prestare attenzione alla deperibilità degli alimenti per evitare gli sprechi

L’IMPORTANZA DI AVERE UNA DISPENSA BEN ORGANIZZATA

Qui di seguito vi ho preparato un pratico elenco con tutti quegli ingredienti che secondo me non possono mancare in una cucina ben attrezzata, suddivisi per alimenti a lunga conservazione da tenere in dispensa oppure alimenti freschi da conservare in frigorifero:

  • pane, pasta e cereali – distinguendo quelli naturalmente privi di glutine
  • legumi – che possono essere secchi o in barattolo
  • noci, semi e tutta la frutta secca in guscio in generale, ottima fonte di grassi buone e proteine, anche sotto forma di creme spalmabili
  • i condimenti principali, fondamentali per dare più gusto a ogni ricetta
  • le principali fonti proteiche – carne, pesce, uova

E la frutta e tutte le verdure che non possono mai mancare a ogni pasto? Non penserete mica che me le sono dimenticate! Qui vi ho preparato un altro pdf con una comoda tabella con tutti gli ortaggi e la frutta classificati in base alla loro stagionalità. Utile anche questo da stampare e tenere in cucina insieme alla lista ingredienti per organizzare al meglio il menu settimanale e la spesa al mercato!

You Might Also Like

Call Now Button